Pareti Ventilate

La vita interna di un edificioLa vita interna di un edificio
header-pareti-ventilate

Il sistema di facciata a parete ventilata è la tecnologia di rivestimento esterno degli edifici più efficace per risolvere le problematiche della protezione dall’umidità e dagli agenti atmosferici e dell’isolamento termico e acustico.

Dalla progettazione generale a quella esecutiva, dalla produzione diretta dei componenti, alla posa in opera comprensiva di assistenza in cantiere, Cipa Gres è in grado di fornire pareti ventilate “chiavi in mano” o di integrare con il proprio staff tecnico e la propria esperienza progetti e risorse messi a disposizione del cliente per risolvere insieme qualsiasi problematica estetica, tecnica o funzionale. A differenza di altre soluzioni di comune impiego (strato di isolamento posizionato sulla faccia interna delle murature o in intercapedini ricavate all’interno del sistema murario), il sistema di facciata ventilata assicura le migliori prestazioni termo igrometriche senza interferire con la vita interna dell’edificio e senza alterarne le finiture interne. La parete ventilata è un’evoluzione dei sistemi di isolamento esterni tradizionali “a cappotto”, di cui potenzia le prestazioni ed elimina gli svantaggi (degrado del paramento esterno, scarsa traspirabilità della parete, mancanza di aerazione dello strato isolante). Tra le ragioni della sua sempre maggiore diffusione, in tempi di attenzione universale allo sfruttamento efficiente e responsabile delle fonti di energia, c’è il forte incremento del risparmio energetico, unito al miglioramento del benessere abitativo. L’isolamento esterno continuo, infatti, rende la protezione termica della facciata omogenea, eliminando i ponti termici e migliorando, quindi, le prestazioni energetiche dell’edificio. Grazie alla struttura multistrato da cui è costituita, la facciata ventilata attiva un processo continuo di ventilazione naturale lungo la facciata eliminando l’umidità in eccesso e fornendo un contributo fondamentale al raffrescamento estivo e al controllo della dispersione termica invernale. Un altro vantaggio che genera sempre maggiore apprezzamento nel mondo dell’architettura contemporanea è la possibilità di sfruttare in pieno le notevoli potenzialità estetiche del paramento di rivestimento, il che permette di affrontare sfide progettuali anche impegnative lasciando una rilevante libertà compositiva ad architetti e progettisti.

Allineato a gli indirizzi della domotica nella progettazione, il sistema tendente al contenimento passivo dei consumi e alla valorizzazione del confort, l’involucro, o “pelle degli edifici“, in breve: facciata ventilata, con paramenti in Grès fine porcellanato,  si è imposta fra altre soluzioni per inalterabilità nel tempo efficienza e versatilità costruttive.

I sistemi proposti da CIPA GRES, con lastre di grande formato di propria produzione,  si identificano in “facciate ventilate” con aggancio visibile tradizionale, e la forma più evoluta, con aggancio a scomparsa (invisibile) sistema “Geos Italy.” depositaria di brevetti e certificazioni.

Gli elementi di costruzione con aggancio visibile si riassumo rispettivamente in ordine progressivo:

Struttura primaria portante (da rivestire)

a)Isolamento termico + tasselli di fissaggio dedicati

b)Camera di ventilazione

c)Struttura portante secondaria in alluminio, composta da staffe,  montanti,  tasselli di fissaggio e agganci a vista.

d)Finitura esterna, in lastre di Grès fine porcellanato “Cipa Grès“,  dotate di rete di sicurezza,  in fibra di vetro, applicata sul retro.

Questo sistema   viene totalmente costruito in cantiere, successivamente ai preventivi  rilievi di verifica delle quote e i tracciamenti, per la ripartizione dei moduli, secondo le tolleranze di costruzione in relazione alle quote di progetto.

AGGANCIO INVISIBILE O A SCOMPARSA CON SOTTOSTRUTTURASECONDARIA PORTANTEGIA’ PREASSEMBLATA ALLA LASTRA

Il sistema proposto è concepito per l’applicazione di lastre in grès porcellanato,con spessori contenuti i fra 8-9 e 14 mm., poiché lastre di maggiore spessore contribuirebbero esclusivamente ad appesantire il manufatto, senza contropartita di conferire maggiore sicurezza grazie il contributo reso dalla sottostruttura solidale e collaborante, come descritto di seguito.

Concettualmente evoluto rispetto a tutti gli altri sistemi conosciuti, derivanti dalla posa di lapidei e adattati successivamente al “porcellanato” questo sistema riassume: flessibilità progettuale e costruttiva, celerità esecutiva in cantiere, alta tecnologia, che gli ha avvalso di superare brillantemente ogni test di laboratorio, secondo le normative vigenti, eseguite e certificate presso l’Istituto Giordano di Bellaria (RN)

Costruzione e assemblaggio della sottostruttura alla lastra di paramento

Mediante centri di lavoro a controllo numerico, le lastre di progetto vengono predisposte con fori asolati ellissoidali in sottosquadro, per alloggiare l’elemento in alluminio inserito a “baionetta “ a 90°, senza sollecitare la lastra .

 La vite trilobata autofilettante unisce la sottostruttura in alluminio EN AW 6060. L’adesivo strutturale elastico interposto fra lastra e struttura,  in fase di serraggio ne ricostruisce il foro, guidato dai canali predisposti sulla superficie di appoggio dei profili, con doppia funzione, anche  di fissaggio essendo loro volta trafilati in sottosquadro. Il diaframma elastico creatosi dopo la polimerizzazione, conferisce ad ogni pezzo finito alta resistenza e compatibilità fra gli elementi assemblati.

La sottostruttura solidale con le lastre,  consta di guide ad incastro, per facilitarne la posa in cantiere, oltre ad ampie aree di sormonto,  per la costruzione di paramento esterno a “giunto chiuso” per inibire: l’intrusione delle acque meteoriche e di insetti e dotare la camera di ventilazione della piena efficienza funzionale ai fini della circolazione dell’aria, assicurata dal reale differenziale termico,  finalizzata allo smaltimento totale della condensa, (punto di rugiada) formatasi sul liminare esterno dell’isolante.

L’assenza di “giunti aperti” conferirà inoltre i migliori valori di insonorizzazione in generale,  inibendo il “sibillo del vento” particolarmente avvertito in  aree esposte o in edifici elevati.

Gli elementi di costruzione con sistema invisibile si riassumono rispettivamente in ordine progressivo:

Struttura primaria portante

a)Isolamento termico + tasselli di fissaggio dedicati

b)Camera di ventilazione

c)Lastre Cipa Grès con sottostruttura preassembalata, staffe e ancoraggi dedicati

Il particolare ancoraggio brevettato,  dedicato alla posa di questo sistema ne assicura l’applicazione su qualsiasi supporto di tamponamento,  compresi quelli a bassa consistenza, quali: gas beton – mattoni forati, anche non intonacati. La regolazione su ogni asse, e la resistenza certificata di 230/kg. Circa, per ogni fissaggio

Ogni Lastra è dotata di uno o più ancoraggi, in relazione ai carichi ammissibili di progetto, anche i più severi, quali ad esempio: le sollecitazioni del vento accentuate sulle periferie alte del rivestimento.

L’industrializzazione ed il metodo costruttivo della facciata ventilata, così concepitane ne caratterizza l’elevata produttività in cantiere, e all’occorrenza, la riduzione sul posto “casellario” per compensare tolleranze impreviste o la architettoniche delle linee di progetto,  senza l’interposizione vistosa e antiestetica di sottomisure modulari di compensazione, intervenendo sulle lastre per taglio, senza compromettere sormonti e vincoli guida di costruzione.

SCARICA LE CARATTERISTICHE TECNICHE Pdf>>

Comments are closed.

100% Made in Italy

Copyright CIPA gres 2014 - Privacy Policy
P.O. Box 62 - Reg.Imp. di RE/C.F. 1880740368 - Partita I.V.A. 01409620356 - Cod.Mecc. RE006234 - REA: RE-183019 - Cap.Soc. Euro 3.750.000,00 i.v.

Ceramics Of Italy